Casa Professa 1_001

Palermo

Living Stones Group Palermo 
Contact: Tommaso Reggiani – [email protected]  

 

Free Guided Tours 

Chiesa del Gesù – Casa Professa di Palermo  

Dates of Our Service:
10 am – 1 pm and 3 pm – 5 pm
October 15, 2016
November 19, 2016
December 17, 2016
January 21, 2017
February 18, 2017
March 18, 2017
April 15, 2017
May 20, 2017
June 17, 2017
June 24, 2017

 

For further information see Calendar and Facebook

 

The Living Stones Group Palermo meets every Monday at 4 pm at Casa Professa di Palermo  for prayer and formation.

 

Our Community

The Community of Living Stones Palermo was born in October of 2014 by the desire to unite Art and Spirituality in the deep spirit Living Stones. The group is heterogeneous, consisting of consecrated, persons in the journey of faith already, tour guides who had not made a journey of the community or of prayer yet. We try to use this diversity to complement one and grow. It can sometimes be exhausting to give birth to something where there was nothing like it before, with different souls who don’t all have the same thought or the same needs but the Lord looks at the heart and the Spirit is leading us forward and step by step we are forming and becoming aware of who we are, who we are before Him. All this we hope to convey to ” man viator ” through our beautiful Church of Casa Professa, unique example of Jesuit baroque in which the Mystery of God is hidden in its extreme manifestation, to be unraveled only through the path of knowledge that according to various levels, accompanied by the path of the Spiritual Exercises, brings us closer to Him.

 

Il gruppo Pietre Vive Palermo si incontra tutti i lunedì alle 16 alla Casa Professa di Palermo.

La Comunità di Pietre Vive Palermo è nata nell’Ottobre del 2014 dal desiderio di unire Arte e Spiritualità nel profondo spirito Pietre Vive. Il gruppo è eterogeneo, formato da consacrati, persone già in cammino di fede, guide turistiche che non avevano ancora fatto un cammino di comunità o di preghiera. Cerchiamo di usare questa diversità per completarci e crescere. Può a volte essere faticoso far nascere qualcosa dove non c’è stato nulla di simile prima, con anime differenti che non hanno tutte lo stesso pensiero o gli stessi bisogni ma Il Signore guarda i cuori e Lo Spirito ci sta portando avanti e passo dopo passo ci stiamo formando e prendendo consapevolezza di chi siamo, chi siamo davanti a Lui. Tutto questo speriamo di trasmettere all'”uomo viator” attraverso la nostra bellissima Chiesa di Casa Professa, esclusivo esempio di barocco gesuitico in cui il Mistero di Dio si cela nel suo estremo manifestarsi, per essere dipanato solo attraverso il cammino di conoscenza che secondo i vari gradi, accompagnati dal percorso degli Esercizi Spirituali, ci avvicina a Lui.

 

Brief Description of the Monument

In 1564 Jesuits, arrived in Palermo in 1549, began the construction of the Church of Casa Professa dedicating it to the Holy Name of Jesus, bringing together several chapels pre-existing, and in particular the Abbey of Santa Maria della Grotta. It Is completed in 1591, but until the end of ‘700 will continue to be performed opulent marble coverings and painting. In May of 1943, because of the bombing, it will suffer considerable damage but will be reopened to the faithful in 1954. It ‘an outstanding example of Jesuit Baroque that transforms a masterpiece of art in “Summa” of Knowledge human. From Masuccio to Novelli, several artists have signed their contributions with the common intention to assist the pilgrims in the knowledge of God, in the interpenetration of “Imago mundi,” Image of God, through a process that begins with the observation of nature and continues through cycles figurative rich symbols, according to the mind of the Spiritual Exercises of St. Ignatius, which in this church, more than elsewhere, are shown step by step; and all this always guided by our loving Mother Mary and Jesus, Son of God, entered the history to save us, only for Love.

Nel 1564 i Gesuiti, arrivati a Palermo nel 1549, iniziano la costruzione della Chiesa di Casa Professa dedicandola al Santissimo Nome di Gesù, riunendo diverse cappelle pre-esistenti e in particolare l’Abbazia di Santa Maria della Grotta. Viene conclusa nel 1591 ma sino alla fine del ‘700 continueranno ad essere eseguiti sfarzosi rivestimenti marmorei e pittorici. Nel Maggio del 1943, a causa del bombardamento, subirà notevoli danni ma verrà riaperta ai fedeli nel 1954. E’ un eccezionale esempio di Barocco gesuitico che trasforma un capolavoro d’arte in “Summa” del Sapere umano. Dal Masuccio al Novelli, diversi artisti hanno firmato il loro contributo con la comune intenzione di accompagnare il pellegrino nella conoscenza di Dio, nella compenetrazione dell”Imago mundi”, Immagine di Dio, attraverso un percorso che inizia con l’osservazione della natura e prosegue attraverso i cicli figurativi ricchi di simboli, secondo il pensiero degli Esercizi Spirituali di Sant’Ignazio, che in questa chiesa, più che altrove, sono rappresentati passo dopo passo; e tutto questo sempre guidati da Maria nostra tenera Madre e Gesù, Figlio di Dio, entrato nella Storia per salvarci.